IL “LIBRO DEI SOGNI” DI VIVI CONCOREZZO

La ciclabile di via San Rainaldo

La ciclabile di via San Rainaldo

Nel consiglio comunale di venerdì Vivi Concorezzo ha presentato 4 emendamenti al bilancio. Di questi, 3 sono stati bocciati dalla maggioranza.

Singolare la motivazione con cui la Lega ha respinto i nostri emendamenti: secondo il capogruppo Mazzieri le richieste di Vivi Concorezzo sono “da campagna elettorale”, e sarebbero irricevibili perché degne di un “libro dei sogni”. A voi giudcare.

 1) Abbiamo chiesto la realizzazione di un cordolo in Via S.Rainaldo che separi meglio la pista ciclabile dalla sede stradale, cosi da impedire il diffuso fenomeno del parcheggio selvaggio delle auto sulla ciclabile.

 2) Abbiamo chiesto di iniziare una progettazione preliminare per una nuova scuola che vada a sostituire quella di via Ozanam, che sta ormai mostrando limiti strutturali che sono sotto gli occhi di tutti.

 3) Abbiamo chiesto di attuare iniziative per contrastare il fenomeno della ludopatia, che anche a Concorezzo ha raggiunto un preoccupante livello.

 A noi sembrano tutte richieste di buon senso. Chiare, utili, facilmente attuabili. Come quelle che da 4 anni proponiamo in occasione della presentazione del bilancio. Altro che campagna elettorale. Altro che libro dei sogni.

 Nonostante la bocciatura, abbiamo registrato con piacere la disponibilità, di una parte della maggioranza, a dare seguito ad alcune delle tematiche che abbiamo sollevato. Nonché la volontà di organizzare una commissione ad hoc in cui discutere il tema della ludopatia. Allo stesso tempo e’ stato approvato il nostro quarto emendamento, con cui abbiamo chiesto di stanziare fondi per incrementare l’offerta culturale e formativa a favore degli anziani.

QUI puoi scaricare il testo integrale dei nostri emendamenti.

 

CondiVIVI Concorezzo!Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 Comments

  1. Buongiorno.
    Cosa volete fare per la poca illuminazione delle strade , mancanza manutenzione delle strade e delle.piste ciclabili? Io vado in bici e a piedi e con tutte le buche è una angoscia dia pedalare ch camminare.
    Csa volete fare per i rumori e chiamazzi notturni in pazza della pace e in via della repubblica? Fanno rumore fino alle 2 di notte.
    Queste sono cose importanti
    Saluti
    Rosa Castellano

    Reply
    • Buongiorno Rosa, e grazie per averci scritto.
      Il tema dell’illuminazione è certamente prioritario: il sistema attuale è vecchio e poco efficiente, oltre ad essere mancante o non funzionante in molte zone della città. Intendiamo procedere ad una graduale sostituzione della rete di illuminazione pubblica, adottando soluzioni a led di tipo adattativo. Ossia in grado anche di modulare l’intensità luminosa in funzione delle reali necessità (ad es la luce necessaria all’imbrunire è inferiore a quella necessaria in piena notte, ecc…) Questi sistemi, ed in particolare l’adozione della tecnologia Led saranno in grado di garantire importanti risparmi sia di consumo elettrico (il comune spende ogni anno alcune centinaia di migliaia di euro in corrente per l’illuminazione!) e anche di manutenzione (un corpo led non richiede di essere sostituito con la stessa frequenza di una lampada tradizionale).
      Non solo: intendiamo attuare questa importante operazione riducendo al minimo gli impegni finanziari da parte del comune: ci appoggeremo alle società attive in questo campo, che sono disposte a farsi carico dell’investmento in cambio di una quota annuale pari al risparmio ottenuto dal comune sulla bolletta elettrica, per un certo numero di anni. Il comune nei primi anni non guadagnerà/spenderà nulla, ma doterà la città di un sistema moderno ed efficiente.
      Per le ciclabili: anche su questo tema troverà un punto specifico nel nostro programma. Posso anche dirle che avevamo presentato un emendamento al bilancio alcuni mesi fa, chiedendo proprio di destinare fondi ad una manutenzione delle ciclabili. Purtroppo nulla è stato fatto.
      Sugli schiamazzi notturni, che sono un problema non solo in centro ma anche in alcune periferie, ciò che intendiamo fare sarà incrementare la presenza delle forze dell’ordine fuori dall’orario tradizionale, e cercare un supporto anche nell’arma dei carabinieri (che però non dipende dal comune).

      Mi scuso per la risposta tardiva, ma per non so quale ragione il suo messaggio ci è stato notificato solo da poco.
      Se volesse avere altri dettagli, ci contatti pure!
      Grazie ancora per l’interessamento.

      Reply

Invia il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>